La passione di un uomo è diventata una grande impresa

Tapojärvi è una società di proprietà familiare giunta alla terza generazione. Le radici della società derivano dai valori dei due fondatori, Esko e Orvokki Tapojärvi. Questi valori sono alla base del modo di lavorare di Tapojärvi.

- Anni 50

Esko Tapojärvi era un lavoratore autonomo già all’età di 14 anni e faceva piccoli lavoretti ovunque poteva per guadagnare un po’ di soldi. Fin da giovane non era spaventato dal lavoro pesante tanto che interruppe gli studi prima di terminare le scuole elementari per lavorare nei boschi.

All’alba dell’età adulta, Esko si innamorò e, proprio nel suo ultimo giorno da scapolo, decise di acquistare una macchina.

“A quel tempo, non c’erano molti servizi di trasporto disponibili e ne ho visto la necessità” afferma Esko Tapojärvi: il 27 ottobre 1955, comprò una Pobeda e iniziò l’attività di Tapojärvi.

- Anni 60

Inizialmente, la società offriva il servizio di taxi. Ad Esko piaceva guidare e spinto dal suo spirito imprenditoriale, l’uomo firmò il suo primo contratto di trasporto con il consiglio scolastico di Muonio. Ben presto Esko cominciò a trasportare tutto il latte dalla Lapponia occidentale a Valio a Kaukonen, Kittilä: fu così che le macchine divennero due e cominciò anche l’attività di trasporto della ghiaia sulle strade della Lapponia durante la loro costruzione.

Nel 1966, Esko Tapojärvi si trasferì a Helsinki, per lavorare per la Tauno Valo presso Hyrylän hävittäjät, per trasportare ghiaia. Insieme a lui si trasferì tutta la famiglia.

“Non è stato facile. In pratica, Orvokki ha dovuto occuparsi dei bambini quasi da sola, prendersi cura della casa e tagliare la legna da ardere. Nonostante questo voleva portare sempre cibo e viveri sul luogo di lavoro per i dipendenti questo perché le giornate dei lavoratori duravano dalla mattina alla sera ma soprattutto perché riteneva che i dipendenti che stanno bene sul posto di lavoro sono la risorsa più importante della società” afferma Esko.

- Anni 70

Una notte del 1972, Esko ricevette una telefonata e gli fu chiesto se avesse potuto effettuare una sostituzione a Kolari, il suo paese natale. Il contratto prevedeva il trasporto del materiale estratto dalla miniera di Rautuvaara.
Esko Tapojärvi ricorda così quegli anni di crescita: “Divenne una lunga sostituzione, perché sono rimasto lì per 16 anni. Durante quel periodo, il numero di attrezzature e personale è aumentato e abbiamo effettuato e sviluppato altri servizi per soddisfare le esigenze dei clienti”.

Ogni membro della famiglia ha fatto la sua parte: le ragazze aiutavano la madre con i documenti, ed i ragazzi guidavano i mezzi come il padre. La seconda generazione della famiglia cresceva nello spirito imprenditoriale.

- Anni 80

Man mano che le operazioni si espandevano, il nome commerciale Esko fu sostituito da Maansiirtoliike Tapojärvi Ky (società in accomandita). Esko possedeva la maggioranza delle azioni e Markku, il figlio maggiore, diventò partner. Le figlie Jaana e Pirjo erano soci accomandanti.

Nel 1985, Tapojärvi iniziò lavori su contratto presso la miniera di Kemi e tre anni dopo la società iniziò a trattare con le scorie nell’acciaieria di Tornio.

“Avevamo contratti per fornire servizi di trasporto del materiale con Suomen Kuonajaloste (SKJ-yhtiöt), ma il lavoro non consisteva solo nel caricare e scaricare il materiale. Su richiesta del cliente, abbiamo iniziato a esplorare il potenziale delle scorie insieme a SKJ e Outokumpu” afferma Pertti Tapojärvi “Abbiamo frantumato, testato, sperimentato, selezionato e sviluppato diversi tipi di trattamento”.

- Anni 90

Ben presto i servizi per l’industria si estesero anche a Raahe mentre il contratto di estrazione presso la miniera Kemi ha continuato a crescere.

Nel 1995 è avvenuto il passaggio generazionale in azienda. Allo stesso tempo, Veljekset Tapojärvi Oy, di proprietà dei figli di Esko, è stata fusa con la società: in quel periodo Tapojärvi aveva  contratti in tutta la Finlandia.

Nel 1999, SKJ-yhtiöt costruì un impianto di arricchimento di ferrocromo a Tornio. Tapojärvi era un comproprietario, e gestì l’avvio dell’impianto di arricchimento.

“Ci interessavano le masse di sottoprodotti d’acciaio, avevamo intuito che erano preziose” ricorda Markku Tapojärvi, che aggiunge: “abbiamo visto opportunità economiche nello sviluppo del trattamento delle scorie ed è stato un percorso interessante”.

- Anni 2000

A cavallo del millennio, il nome dell’azienda fu cambiato a Tapojärvi Oy.

Alcuni anni dopo, Tapojärvi ha acquisito l’intera attività dell’impianto di arricchimento di ferrocromo. Insieme a Outokumpu, l’azienda ha iniziato lo sviluppo ed il miglioramento dell’impianto per il recupero del ferrocromo. In collaborazione con il cliente sono stati creati numerosi progetti per far fronte alle esigenze ed ai problemi dello stesso. In questo periodo Tapojärvi ha investito ed ha assunto lavoratori ed esperti.

“Abbiamo apportato modifiche al processo, introdotto un raffinato circuito di arricchimento e ben presto abbiamo ridotto a zero lo smaltimento finale in discarica. Nel 2009, abbiamo iniziato a costruire un impianto di arricchimento per le scorie di acciaio inossidabile a Tornio” afferma Pertti Tapojärvi.

Anche i servizi per l’industria mineraria sono cresciuti rapidamente: sono stati acquisiti nuovi appalti e assunto più personale.

È stato inoltre avviato il contratto di estrazione mineraria nella miniera d’oro di Kittilä.

- Anni 2010

Intorno al 2010, le attività operative sono state divise in tre settori di servizi: servizi minerari, servizi per l’industria ed economia circolare. Tapojärvi è diventato un gruppo di società tra cui Tapojärvi Sverige Ab, Tapojärvi Italia S.r.l. e Hannukainen Mining Oy.

“È stato un grande momento quando ho sentito che stavamo per iniziare il progetto minerario a Kolari. Sembrava che Tapojärvi stesse tornando alle sue radici, dove una volta ho iniziato tutta questa attività” afferma Esko Tapojärvi che aggiunge: “Devi guardare indietro, umilmente. E avanti. Questa società ha già una terza generazione e 500 dipendenti. Tutti ugualmente importanti”.